Categorie
Lei |

sabato

Camera da letto, sabato mattina.

Lei: che facciamo?

Io: non lo so, se vuoi uscire usciamo.

Lei: mi sembra che volevi uscire nel pomeriggio.

Io: Sì, ma possiamo farlo anche ora. Come ti senti.

Giro la pagina nel calendario da scrivania, quello con tante citazioni filosofiche, e leggo ad alta voce:

Fate ciò che sentite di fare. Fidatevi del vostro istinto sempre. Godetevi quello che vi capita perché è l’unico modo per non avere rimpianti.

Mi volto e lei si è già riaddormentata.

Io: Come ti senti amore mio.

Categorie
Lei |

Momenti in famiglia

Lui Cantando: Sai di vento del nord

Lei: Puzzo di renna?

Lei: Ti tiro una testata 

Lui: Mi Mancheresti 

Lei: No perché mica muori 

Categorie
Lei |

Chit chat

Lui: sei mai stata allo stadio?

Lei: Sì, quando ci è stato il papa.

Categorie
Lei |

in metropolitana

Può capitare di dover andare insieme in metropolitana. Lei detesta la metro ma non c’era altra scelta.

Compro i biglietti e li metto nel taschino della giacca al tornello di entrata le consegno il suo e li oltrepassa.

All’uscita della metro lei infila la mano nella giacca prende il biglietto ed esce. Arrivo al tornello, cerco il biglietto e non lo trovo. Lei mi indicava con fare disgustato la macchinetta. “Se lo hai perso…prendine un altro”

Dietro di me decine di milanesi incazzati.

Dopo qualche minuto e centinaia di offese personali da parte dei milanesi, mi arrendo e le dico “non ce l’ho ma non l’ho perso!”

Lei mi guarda e mentre le si accendono gli occhi e il viso mi dice:

” ce l’ho io!” “ne ho due ho preso il tuo :D”